Buonanotte occhi di Elsa


Buonanotte occhi di Elsa

“Quelle di Ortore sono dunque parole che rilasciano un mondo complesso, stati verbali della materia che vengono adoperati e mescolati oltre il loro significato semantico, gettati ancora vivi nella mischia alchemica, sondati nella intrinseca ironia geometrica, riformulati come operazioni matematiche e serie numeriche, al fine di decifrarne i nessi e indagare la legge che preesiste allo spazio e al tempo e regola l’emersione di un universo dall’inconcepibile vuoto”.

Dalla Prefazione di Maria Grazia Calandrone

Segnalato al Premio Montano 2015

Michele Ortore

Michele Ortore è nato a San Benedetto del Tronto nel 1987. Si è laureato in “Studi italiani ed europei” alla Sapienza. Le sue poesie sono apparse nelle antologie di premi nazionali, fra cui i più recenti sono Poesia di strada 2010 e Il lago verde 2011, e su diverse riviste e lit-blog (ArgoLa poesia e lo spiritoPoetarum silvaNeobar; sul quotidiano La Stampa a cura di Maurizio Cucchi). Con la plaquette Corde nel vuoto è stato finalista del concorso Opera Prima di Poesia 2.0. Nel duo Eccessivamente lirici, insieme al pianista Gianluca Angelici, legge i suoi testi a Roma e nelle Marche. Ha pubblicato la monografia La lingua della divulgazione astronomica oggi (Fabrizio Serra Editore). È giornalista pubblicista e ha scritto di teatro e poesia per AtelierKLPteatroUT e i Quaderni del Teatro di Roma.

10.00 Acquista